I benefici degli agrumi di Calabria

Molti di voi sono in attesa del vaccino contro il COVID 19 e altri ancora non vogliono farlo per paura o perché contrari…  lo stress però al quale siamo sottoposti, da più di un anno a questa parte, interessa tutti.

Per proteggerci e sentirci più forti abbiamo fatto cure con immunostimolanti presenti in commercio e costituiti da vari componenti.

Sappiamo che la vitamina C rappresenta per eccellenza l’integratore deputato al rinforzo del nostro sistema immunitario. La troviamo generalmente in combinazione sinergica con il selenio, utile anche a contrastare lo stress ossidativo e consigliato per chi non è più giovanissimo o con la quercetina, un flavonoide con proprietà anche antivirale e antinfiammatoria.

Questi nutrienti venduti in pillole, prodotti da sintesi di laboratorio, sono già presenti in natura e in abbondanza nella frutta e nella verdura di stagione come negli agrumi.

Gli agrumi sono ricchi sia di vitamina C che di flavonoidi utili a contrastare lo stress ossidativo delle cellule ed aumentare la risposta immunitaria quando entriamo in contatto con agenti patogeni esterni.

La coltivazione e la produzione di agrumi in Italia è concentrata prevalentemente al Sud e in Calabria se ne produce circa un quarto della intera produzione nazionale.

Gli agrumi come le arance e i limoni sono disponibili in commercio quasi in tutti i mesi dell’anno mentre questa è la stagione in cui il Bergamotto di Calabria ha la sua fioritura.

Il Bergamotto è l’agrume conosciuto come “il frutto della salute” per le sue proprietà benefiche; la sua raccolta è nei mesi invernali e trova le sue condizioni ideali per la coltivazione e sviluppo solo in alcune zone della Calabria, in particolare in provincia di Reggio Calabria.

Da alcuni studi fatti presso il Policlinico di Tor Vergata in Roma emerge che il consumo del succo di Bergamotto contribuisce alla diminuzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Inoltre dalla spremitura a freddo delle bucce del Bergamotto si può ottenere l’olio essenziale, utilizzato in aromaterapia, per ridurre gli stati di ansia, di stress psicologico e insonnia. Di questi tempi ne abbiamo tanto bisogno!

Per chi voglia fare scorta di vitamina C, le arance ne contengono circa 53,2 mg per 100gr. Gli esperti dicono che possiamo mangiare fino a tre arance al giorno, distribuite nell’arco della giornata. Hanno anche poche calorie, 47 Kcal per 100 gr!

E che dire dei limoni che sono presenti anche in estate e il loro colore è il giallo, il colore dell’energia.

Il gruppo delle vitamine B presenti nei limoni è importante per l’equilibrio nervoso, per la nutrizione e l’equilibrio della pelle.  Inoltre alcuni studi si sono concentrati su un fitocomplesso generato dalla buccia del limone che pare abbia effetti positivi nel contrastare il declino cognitivo negli anziani.

Per quanto riguarda la scelta degli agrumi vi consiglio il BIO, soprattutto se usate la buccia per preparare delle ricette in cucina, poiché sappiamo che è nella buccia che si accumulano le sostanze tossiche se la pianta viene trattata con fertilizzanti chimici.

Gli agrumi trovano largo impiego anche in cucina sia come succo che per l’utilizzo della buccia. In Calabria con la buccia degli agrumi viene realizzata “la frutta candita” oppure la buccia degli agrumi viene grattugiata per dare aroma a dolci e pietanze.

Vi propongo di seguito una ricetta che ho sperimentato in prima persona e che trovo delicata e gustosa e che contiene i tre agrumi presentati in questo articolo. La sua caratteristica è la sofficità ed è inoltre facile da ricordare: il 5 è il numero di riferimento!

 

Torta Regale agli Agrumi di Calabria                                                                       

  • 5 uova
  • 500 gr di zucchero
  • 500gr di margarina
  • una tazzina spremuta di arancia
  • una tazzina di limone
  • una tazzina di liquore al bergamotto
  • 500 gr di farina di tipo ’00’
  • 1 bustina di lievito per dolci

Come si prepara…

Per chi ha a casa la planetaria è un attrezzo molto utile per l’impasto altrimenti utilizzare le classiche fruste elettriche.

Sbattere con frullino elettrico i tuorli d’uovo con lo zucchero e poi aggiungere la margarina. Aggiungere i succhi di arancia e di limone e poi il liquore al bergamotto.

Incorporare le bustine di lievito nella farina e unirla gradualmente al composto liquido impastando il tutto.

Aggiungere in fine gli album d’uovo montati a neve che renderanno più soffice l’impasto e mescolare lentamente.

Versare il contenuto in uno stampo per budino e infornare a 180° per 1 ora.

Tolto dal forno il dolce lasciarlo raffreddare e poi cospargerlo con zucchero a velo.